Dal 10 al 21 aprile dona al 45546 per sostenere Fondazione ANT

Dal 10 al 21 aprile 2017 dona al 45546 e sostieni altre 1.000 giornate
di cura e assistenza psicologica a casa dei malati di tumore

ANT fino Pasqua in tutte le piazze italiane con uova e colombe a sostegno dell’iniziativa solidale

Avviati nuovi studi sull’impatto della realtà virtuale nei pazienti oncologici

Un’assistenza attenta anche agli aspetti psicologici della malattia oncologica, sia per il paziente sia per i familiari che gli sono accanto: Fondazione ANT Italia Onlus lancia una raccolta fondi per finanziare 1.000 giornate in più di attività dei propri psicologi, già presenti in 10 regioni italiane con 20 équipe medico sanitarie per portare cure mediche specialistiche e sostegno psicologico a 10.000 malati di tumore ogni anno – anche attraverso le più moderne tecnologie, come ad esempio la realtà virtuale e immersiva.

Dal 10 al 21 aprile 2017 si potrà contribuire a questo progetto donando al numero solidale 45546. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulare personale Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali. Sarà di 5 euro anche per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Vodafone, TWT e Convergenze, e di 2/5 euro per ciascuna chiamata fatta sempre al 45546 da rete fissa TIM, Infostrada, Fastweb e Tiscali. Fondazione ANT sarà inoltre fino a Pasqua in tutte le piazze italiane con uova e colombe a sostegno dell’iniziativa solidale.

Una recente indagine condotta da Human Foundation ha evidenziato attraverso la metodologia Social Return on Investment (SROI) che per ogni euro investito nelle attività di Fondazione ANT, il valore prodotto è di 1.90 euro, ossia quasi il doppio.

Malattia oncologica e benessere psicologico

La salvaguardia del benessere psicologico è un elemento di primo piano nella cura di un malato di tumore, poiché l’esperienza di una diagnosi oncologica e l’eventuale progressione della malattia comportano inevitabilmente vissuti di tristezza, rabbia e paura che, in alcuni casi, possono condurre il paziente a disagio psicologico, problemi relazionali, limitazioni del funzionamento sociale e personale in genere. C’è da considerare anche che la malattia oncologica non coinvolge solo il paziente, ma tutto il suo nucleo familiare. In particolare i caregiver, sono sottoposti a un carico assistenziale ed emotivo molto elevato, che con un adeguato supporto psicologico e psico-educativo può risultare più tollerabile.

I numeri del servizio di psicologia ANT

Sono 32 i professionisti impegnati in équipe nelle 10 Regioni dove ANT porta assistenza medico sanitaria a casa dei malati di tumore. Il servizio di consulenza e supporto psicologico si rivolge ai malati e alle loro famiglie che vengono accompagnate gratuitamente lungo tutto il periodo di malattia e anche nell’eventuale momento dell’elaborazione del lutto. Nel solo 2016 gli psicologi ANT hanno seguito un totale di 2.665 persone. Dal 2008, quando il servizio di psico-oncologia è stato attivato, ne hanno potuto usufruire gratuitamente oltre 20.000 persone.

La realtà virtuale per curare i sintomi del dolore

L’assistenza psicologica ANT si serve anche dei più moderni strumenti tecnologici, come la realtà virtuale e immersiva. Lo studio Look of Life, nato dalla collaborazione tra ANT, associazione MenoMale, centro HIT dell’Università di Padova e Deye VR, si concentra infatti sull’utilizzo delle nuove tecnologie per migliorare la qualità della vita dei pazienti oncologici, riducendo l’impatto negativo che malattia e isolamento socio-sensoriale possono avere su di loro. Diverse ricerche hanno già dimostrato le potenzialità di video interattivi immersivi a 360° nell’alleviare e migliorare alcune particolari condizioni cliniche e psicologiche, legate a patologie oncologiche o altre malattie croniche invalidanti. Ora ANT fa un passo in più, testando l’utilizzo della realtà virtuale (VR) direttamente a domicilio dei pazienti con la supervisione degli psicologi e proponendo contenuti realizzati ad hoc, basandosi sui desiderata dei pazienti stessi. I video realizzati – con l’adesione di diversi partner e di personaggi come il premio Oscar Nicola Piovani – verranno sottoposti ai pazienti già inseriti nella sperimentazione. Incoraggianti i primi esiti del progetto, poiché tutti i pazienti coinvolti nello studio hanno mostrato interesse e gradimento verso la particolare applicazione di questo strumento tecnologico, che sono stati in grado di utilizzare senza difficoltà completando con successo il percorso di trattamento.

Cominciamo dalla fine: a lezione di emozioni

Particolare attenzione è poi rivolta da ANT alle giovani generazioni, non solo attraverso progetti di sensibilizzazione e informazione sui corretti stili di vita per la prevenzione dei tumori, ma anche attraverso l’esplorazione di temi difficili come la perdita, il lutto, la crisi. In una società come quella di oggi, dove l’aspettativa di vita è sempre più lunga e che propone sempre più di frequente modelli ispirati alla giovinezza, alla bellezza e alla salute, la malattia e la perdita sono considerati eventi da rimuovere, da allontanare perché assurdi e insensati. Gli psicologi ANT sono attivi nelle scuole secondarie di secondo grado proprio con lo scopo di offrire a studenti e insegnanti un percorso di dialogo e approfondimento sulla gestione psicologica e relazionale delle situazioni di crisi, con particolare attenzione a quelle circostanze che implichino il confronto con un evento di perdita.

La campagna pubblicitaria

La storica Monna Lisa calva di ANT, firmata dal direttore creativo Stefano Ginestroni, è la protagonista della campagna di comunicazione del numero solidale. A darle voce nello spot televisivo è Maria Pia Calzone, indimenticabile Donna Imma nella prima serie di Gomorra, splendida attrice teatrale e cinematografica, protagonista nella prossima stagione RAI della serie Sirene firmata da Ivan Cotroneo.

In radio è invece l’inconfondibile verve di Luciana Littizzetto – straordinaria artista da sempre sensibile alle tematiche sociali – a invitare gli ascoltatori a donare al 45546.