A Pesaro la delegazione ANT è attiva nell’assistenza domiciliare medica, infermieristica e psicologica. Nel corso dell’anno questa delegazione ha ospitato due volontarie del servizio civile, Daniela e Enrica, che hanno contribuito al lavoro svolto dalla delegazione al punto di diventarne parte, come in una vera famiglia. Come racconta Daniela:

Ciao a tutti sono Daniela, ho iniziato a lavorare in ANT da Settembre 2016 grazie al bando del Servizio Civile. Conoscevo già ANT e la sua importanza sul territorio, così quando è stato il momento di scegliere in quale ente non profit investire un anno, la scelta è stata presto fatta. Poter contribuire ad offrire un aiuto concreto in grado di fare la differenza nella vita di chi sta affrontando il momento più difficile è ciò che mi ha motivato inizialmente e che oggi mi rende orgogliosa di essere entrata a far parte di questa grande FAMIGLIA.”

Una famiglia che aiuta a crescere e a maturare, ed è questo il desiderio espresso da Enrica prima di buttarsi in questa esperienza di volontariato:

Quando a Giugno 2016 ho fatto domanda per un anno di Servizio Civile, stavo cercando un modo per spingere la mia crescita personale e professionale oltre i muri dell’ Università. Conosco ANT fin da bambina, e sono stata subito incuriosita da questo “mondo”. Lavorare assieme a un’equipe così affiatata, così devota all’assistenza a 360° del paziente, si è rivelata una grande occasione di crescita, soprattutto in un mondo che non riesce sempre a valorizzare il lato più umano (e più prezioso) delle nostre competenze.

Siamo oltre la metà del percorso, ma sono felice di continuare a mettermi in discussione in una realtà come questa. Il Servizio Civile in ANT è un’esperienza bellissima che consiglio a tutti/e, un anno speciale per formarvi e acquisire sicurezza in voi stessi e nelle vostre capacità, dando nello stesso tempo una mano a una realtà che aiuta e sostiene moltissime famiglie del nostro territorio.”