COMUNICATO STAMPA n. 33

Fondazione ANT Italia ONLUS partner etico di Motor Show 2016

La solidarietà affianca la passione a 360 gradi per le quattro ruote

Tra novità di settore, competizioni mozzafiato e grandi interpreti del motorismo tricolore, Motor Show 2016 torna a BolognaFiere dal 3 all’11 dicembre con un grande evento dedicato alla passione a 360 gradi per le quattro ruote. La storica manifestazione ha scelto quest’anno di dedicare ampio spazio alla solidarietà con Fondazione ANT Italia ONLUS – la più grande realtà non profit in Italia per le attività gratuite di assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e di prevenzione oncologica – che ne sarà partner etico. Già da anni al fianco dei pluricampioni italiani rally di Peugeot, ANT è presente all’interno di alcuni tra i più prestigiosi eventi del settore automotive.

Non mancare al Motor Show, clicca qui per i biglietti > http://www.motorshow.it/it/ticket-on-line/

Nata nel 1978 per iniziativa dell’oncologo Franco Pannuti, Fondazione ANT ispira la propria missione all’Eubiosia (dal greco antico “la buona vita”) perché la dignità sia preservata in ogni delicato momento della malattia. Circa 4.000 persone sono assistite ogni giorno dalle 20 équipe medico specialistiche di ANT, che garantiscono gratuitamente a domicilio cure di livello ospedaliero. Dal 1985 ANT ha portato nelle case di oltre 110.000 malati di tumore in dieci regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana, Umbria, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia) un’assistenza socio-sanitaria completa, continuativa e completamente gratuita. Sono 430 – tra medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, assistenti sociali, operatori – i professionisti che lavorano per la Fondazione, affiancati da oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi. ANT è inoltre attiva nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio dei progetti nel 2004 sono stati visitati gratuitamente oltre 138.000 pazienti in 76 province. ANT è presente sul territorio italiano con più di 120 delegazioni e finanzia la maggior parte delle proprie attività con solo il 18% di fondi pubblici. Prendendo come riferimento il bilancio 2015, ANT vive grazie alle erogazioni di privati cittadini (30%) e alle manifestazioni di raccolta fondi organizzate (29%) al contributo del 5×1000 (12%) e  a lasciti e donazioni (5%). ANT è la 11^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5×1000 su oltre 38.000 aventi diritto nel medesimo ambito. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN ISO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l.