Il malato oncologico nelle cure simultanee, un convegno di Fondazione ANT

I bisogni del malato di tumore e la rete delle cure simultanee
Un convegno organizzato da Fondazione ANT mette a confronto le esperienze
di diverse figure professionali nel supporto al paziente oncologico

Le Cure Simultanee rappresentano un modello organizzativo che mira a garantire la presa in carico globale del malato oncologico attraverso un’assistenza continua, integrata e progressiva tra terapie oncologiche e cure palliative, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita del paziente ed evitargli accessi al Pronto Soccorso, ricoveri impropri in reparti per acuti, lungodegenze per problematiche altrimenti risolvibili in ambito domiciliare o ambulatoriale.

Se ne parlerà sabato 1 aprile nell’aula magna dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Perugia (via Settevalli, 131 – Perugia) nel corso del convegno I bisogni del malato oncologico nelle cure simultanee: esperienze a confronto valevole per i crediti ECM organizzato da Fondazione ANT con C.S.C. Congressi e il patrocinio dell’Ordine dei Medici della Provincia di Perugia. La mattinata prevede gli interventi di diverse figure professionali che si occupano del malato in cure simultanee (oncologo medico, oncologo radioterapista, palliativista, infermiere, MMG, psicologo) e che contribuiscono sviluppare e potenziare la rete di supporto intorno alla persona, garantire la continuità di cura ed un miglioramento della qualità di vita.

Saranno affrontati in particolare i seguenti temi: la gestione dei sintomi collegati direttamente alla malattia neoplastica e quelli conseguenti alle terapie oncologiche (chemio e radioterapia); la gestione del dolore; la presa in carico globale del malato e della famiglia attraverso il rilievo dei bisogni complessi e le strategie di intervento; l’importanza di una corretta nutrizione durante la cura oncologica, sia come aiuto per mitigare i sintomi connessi al tumore e alle terapie, sia come prevenzione della cachessia neoplastica; il supporto psicologico al malato e alla famiglia nel percorso di cura; il ruolo delle diverse figure professionali intorno al malato (medico, infermiere, MMG, medico specialista) per rilevare i bisogni e garantire la continuità delle cure.

PROGRAMMA

08.30   Registrazione Partecipanti

09.00   Presentazione del Convegno

Silvia Leoni – Coordinatore Sanitario Nazionale Fondazione ANT

Maria Gigliola Rosignoli – Direttore Distretto Assisano

09.10   La gestione del malato oncologico durante la chemioterapia

Verena De Angelis – Dirigente Medico SC Oncologia Medica – Azienda Ospedaliera di Perugia

09.30   L’esperienza del radioterapista oncologo nella gestione del dolore

Cynthia Aristei – Professore Ordinario Radioterapia

Università degli Studi di Perugia

09.50   Il ruolo del MMG nelle cure simultanee

Tiziano Scarponi – Presidente della Scuola Umbra di Medicina Generale, Perugia

10.10   L’importanza del supporto psicologico nella malattia       

Marco Boccaccini – Medico Psicologo Psicoterapeuta, Fondazione ANT Marche

10.30   Coffee Break

11.00   Il supporto nutrizionale nelle varie fasi della malattia      

Enrico Ruggeri – Medico Nutrizionista, Fondazione ANT Bologna

11.20   I bisogni del malato oncologico: il punto di vista dell’infermiere  

Elena Piccinelli – Coordinatrice infermieristica nazionale Fondazione ANT

11.40   Garantire la continuità di cura al malato oncologico

Riccardo Rossetti – Dirigente medico Oncologia e Cure Palliative USL Umbria 1

12.00   Il tempo delle cure palliative           

Manlio Lucentini – Coordinatore Regionale SICP Umbria

12.30   Conclusione dei lavori

L’iscrizione è gratuita e obbligatoria online sul sito www.csccongressi.it alla pagina “Congressi in corso”.