Venuta a conoscenza della malattia di mio padre, mi sono rivolta ad ANT e subito non mi sono più sentita sola ad affrontare il futuro che ci aspettava. Le visite a domicilio frequenti della dottoressa, nonostante la difficoltà delle strade di montagna, trasmettevano a mio padre tanta protezione e tranquillità. Quando la malattia è avanzata è stato assistito a domicilio con ogni cura e professionalità e non ha voluto andare in ospedale. Si è spento nella sua amata casa, quella che lui stesso aveva costruito, circondato dai suoi affetti.

Grazie ANT di esistere e grazie alla dottoressa e all’infermiera che con grande umanità e delicatezza – e fino all’ultimo istante di vita – sono state pronte ad alleviare le sofferenze di mio padre e disponibili a relazionarsi con noi familiari, giorno per giorno. Tanto che la sua morte, nonostante il dolore, è stata il più possibile naturale e dignitosa.

Francesca, Vergato