Cineforum della Formica – High Fidelty

Fondazione Ant Italia Onlus

giovedì 26 aprile, sperando che non facciate ponte lungo, ci vediamo alle 19.30 in via Jacopo di Paolo 36 (sede della Fondazione ANT) per il penultimo incontro con COS’E’ IL CINEMA – Lezioni di stile, dedicato al SONORO, vale a dire le voci, la musica e i rumori che fanno parte del film. Partendo da un po’ di storia della nascita del sonoro (1927), ne analizzeremo l’importanza nel contribuire a dare significato alla storia, ai personaggi e alle emozioni che dai personaggi arrivano fino a noi.Il film della serata non sarà più Alta fedeltà (di Stephen Frears), perché all’ultimo minuto ho deciso di cambiare e di sostituirlo con un altro la cui colonna sonora (anni Sessanta soprattutto dell’etichetta Motown) è speciale: Il grande freddo, di Lawrence Kasdan, con un gruppo di attori che all’epoca (1983) erano sì famosi, ma che lo sarebbero diventati ancora di più negli anni successivi: Kevin Kline, Glenn Close, Jeff Goldblum, William Hurt solo per citarne qualcuno (c’è anche una delle prime interpretazioni di Kevin Kostner nella parte del suicida, ma di cui si vedono solo i polsi tagliati, perché la sua parte fu tagliata al montaggio…). Il film è uno spaccato del Sessantotto, sogni, speranze e contestazione giovanile trattata con la leggerezza di un gruppo di amici che si ritrovano dopo tanti anni, e mi piaceva anche ricordare quell’anno, il ’68 di cinquant’anni fa.

Il film inizia alle 21.00, dopo la pizza e il quiz, come sempre.

A proposito di sonoro, non potete capire (e non lo capivo nemmeno io prima di mettermi le cuffie e montare il nostro corto) quanto sia importante e necessario, dialoghi, musica e rumori di sottofondo. Vabbè, comunque il montaggio è quasi finito e il corto è fantastico, magari ne vediamo l’incipit giovedì sera, se vi va.

Intanto buon 25 aprile, ci vediamo giovedì sera alle 19.30 (puntuali se potete, la lezione è bella ma ricca di cose da sapere e vedere).