Oltre i confini della malattia

Auditorium Marco Biagi - Largo Marco Biagi 10 - 41121 Modena

Realtà virtuale e sollievo dalla sofferenza per i pazienti oncologici
Per il terzo anno consecutivo Fondazione ANT Italia ONLUS curerà un laboratorio all’interno del Festival della filosofia 2020, nei giorni di venerdì 18 settembre dalle 15 alle 19 e di sabato 19 settembre dalle 15 alle 19, all’Auditorium Marco Biagi in Largo Marco Biagi, 10 a Modena
L’intelligenza artificiale si fa strada anche in vari settori dell’ambito sanitario. Fondazione ANT, che da più di 40 anni assiste al domicilio ogni anno circa 10.000 pazienti oncologici in 31 province italiane, si è lasciata affascinare dalle sfide offerte dall’intelligenza artificiale, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei propri pazienti. Nel 2016 ANT intraprese uno studio pilota, Look of Life, per testare l’applicabilità della VR a domicilio.Visti i risultati incoraggianti e data la specificità delle esigenze dei propri pazienti ANT ha deciso di portare avanti un nuovo studio in cui alla macchina è stata associato l’uomo, nella sua essenza squisitamente antropica. Grazie alla collaborazione con la società Immerxive e con l’Università di Bologna è stato ideato il Mondo di Yuma, un’App di realtà virtuale pensata per i nostri assistiti.
Nel laboratorio proposto dopo avere illustrato brevemente il progetto e i risultati ottenuti sarà possibile fare esperienza in prima persona del Mondo di Yuma utilizzando direttamente il visore VR oppure osservando la proiezione dell’esperienza su uno schermo 2D collegato al visore.
Per partecipare al laboratorio è necessaria la prenotazione tramite Eventbrite.
Il link è disponibile sul programma ufficiale del Festivalfilosofia.
Sono previsti 3 turni con relativi speech introduttivi alle 15.00, alle 16.40 e alle 18.00
Il laboratorio sarà condotto dagli psicologi di Fondazione ANT: Silvia Varani (Responsabile Nazionale Unità Operativa di Psico-Oncologia ANT), Luca Franchini, Melania Raccichini, Vittoria Sichi e Andrea Giannelli collaboratore al progetto Look of Life.