Con i piccoli frutti la prevenzione comincia a tavola

Fondazione ANT Italia ONLUS

Piccoli frutti, continua la promozione con ANT per una sana nutrizione.

Collaborazione tra produttori e Fondazione ANT per promuovere i benefici dei piccoli frutti per la salute

Promuovere il consumo dei piccoli frutti facendone conoscere e apprezzare al consumatore le proprietà benefiche per la salute, questo è l’obiettivo di ‘Progetto Salute, per una sana nutrizione con i piccoli frutti’ ideato da alcuni tra i più importanti produttori in partnership con Fondazione ANT Italia Onlus, principale realtà italiana per le attività gratuite di assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e prevenzione oncologica, a cui verrà devoluto il 7% del ricavato sulle vendite.

Il progetto si propone di far conoscere al consumatore il mondo dei piccoli frutti – sia freschi che lavorati in succhi, composte o marmellate – attraverso varie iniziative che si sono sviluppate a partire dal 2018: promozioni nei supermercati, nei negozi tradizionali e specializzati, presso le società sportive, nelle farmacie e parafarmacie.

Il medico Nutrizionista di ANT, Dr. Enrico Ruggeri, conferma le molteplici caratteristiche benefiche dei piccoli frutti, categoria che include alcune fra le più pregiate e deliziose varietà di frutta:

“I frutti di bosco sono delle piccole farmacie naturali, ricche di quegli antiossidanti che, contrastando l’effetto dei radicali liberi, possono prevenire le malattie infiammatorie e degenerative, prime tra tutti i tumori. Come i mirtilli, che con la loro alta concentrazione di antociani rappresentano un antidoto naturale contro l’invecchiamento. Ma anche lamponi, fragole, more, ribes e goji con il loro elevato contenuto in vitamine e minerali rappresentano un altro importante tassello nel grande puzzle della prevenzione.”

“Il progetto vuole aumentare il consumo dei piccoli frutti in Italia – spiega Sergio Panini produttore di mirtilli nonché uno dei promotori del progetto – diffondendo la conoscenza dei benefici per la salute derivanti da loro consumo quotidiano. Abbiamo legato il nostro obiettivo alla partnership con la Fondazione ANT, che aggiunge valore etico a tale consumo, per una sana nutrizione.”.

I partecipanti al progetto sono le aziende Antica via Romea di Fanano, (Modena), Ortofruit Italia di Saluzzo (Cuneo), Blu di Valle/Lagnasco Group di Lagnasco (Cuneo), Pattini Emilio (Cuneo), Fratelli Castellino di Villanova di Mondovì (Cuneo), Ponso di Saluzzo (Cuneo), Piccoli Frutti di Avigliana (Torino), Slomp di Lavis (Trento).

La prima edizione del progetto è stata realizzata grazie a diverse realtà produttrici, e nel 2020 il progetto viene rinnovato Antica via Romea di Fanano (Modena).

Tra i sostenitori sono la società di spedizioni Nord Ovest di Cuneo e l’organismo di controllo e certificazione Suolo e Salute di Bologna.