Il 6 giugno 2019 si terrà a Potenza, presso il Museo archeologico nazionale della Basilicata “Dinu Adameşteanu”, l’evento conclusivo del progetto “Fare bene con gusto – Interventi educativi sul benessere” che ha coinvolto gli studenti e i docenti di due scuole di Potenza, il Liceo delle Scienze Umane “Rosa – Gianturco” e l’I.I.S. “Da Vinci – Nitti”.

Il progetto è stato realizzato da Fondazione ANT Italia Onlus (e sua Delegazione ANT Basilicata) in partnership con la Cervellotik Education.

“Fare bene con gusto” è il percorso didattico innovativo e digitale sulla prevenzione oncologica, la sana alimentazione, la solidarietà e la potenza del volontariato.

Questo percorso pilota ha l’obiettivo di trasferire i principali concetti volti a migliorare i comportamenti protettivi per la salute di ogni individuo; viene favorito così l’apprendimento di un corretto stile di vita affinché i ragazzi possano agire come i protagonisti delle scelte per il loro benessere psico-fisico e, come cittadini responsabili, possano essere in grado di proteggere se stessi e l’ambiente che li circonda.

Si articola in tre step formativi e prevede l’utilizzo della piattaforma digitale SchoolUP (www.schoolup.it), realizzata dalla Cervellotik Education.

La prima parte del percorso permette agli studenti di comprendere il grande valore della prevenzione oncologica, volgendo uno sguardo più approfondito sull’importanza di un’alimentazione sana, perché mangiare bene… conviene!

I ragazzi scoprono lo stretto legame esistente tra alimentazione e salute.

Attraverso la prevenzione primaria e studiando l’alimentazione mediterranea ed eubiotica, i ragazzi acquisiscono tutte le conoscenze sulle buone abitudini alimentari, per un corretto stile di vita alimentare.

La seconda parte immerge gli studenti nell’appassionante mondo della solidarietà e del volontariato, perché volontari si nasce, e si diventa!

Con questo percorso gli studenti indagano gli elementi essenziali del volontariato: il valore della solidarietà, l’importanza dell’intelligenza emotiva e dell’empatia. Gli studenti conoscono più da vicino il mondo ANT, con la sua mission e i suoi ambiti di volontariato (volontario socio-assistenziale, nei Punti di Ascolto e Aggregazione del Volontariato, di sostegno alle attività d’ufficio, nelle campagne di raccolta fondi).

La terza parte del percorso “chiude il cerchio” facendo vivere al docente e agli studenti un’esperienza davvero unica.

La classe viene divisa in vari team che si sfidano “a colpi di sana alimentazione”, realizzando elaborati multimediali su prodotti del territorio, ricette eubiotiche e ideando poi il “Paniere di classe”.

Durante l’evento finale una giuria di esperti e rappresentanti di Fondazione ANT (e sua Delegazione ANT Basilicata) premierà i migliori studenti, decretando la classe vincitrice del primo contest “Paniere di classe 2019”.