Bologna, 12 gennaio 2019

In un mondo dove l’altruismo non primeggia questa Fondazione è un miracolo che esista.
Quando una mattina ti svegli e scopri di avere un cancro dopo una normale disperazione cerchi di capire come puoi salvarti da questo nemico e cominci a cercare chi ti può aiutare.
Ospedali attrezzati, medici preparati che se hai la fortuna d’incontrare inizieranno insieme a te la tua battaglia.

Io sono stato fortunato due volte, la prima per aver trovato grande professionalità, la seconda per essermi rivolto all’ANT una Fondazione che mi ha messo a disposizione medici, infermieri, nutrizionisti, fisioterapisti, psicologi e farmaci direttamente a casa mia e senza la richiesta di un euro.

Io la chiamo Fondazione commovente perché oltre alla professionalità mette in campo quel valore aggiunto che ti fa sentire protetto, l’umanità.

Per questi motivi non finirò mai di dire “grazie ANT, amica mia!

Fatela conoscere.

Alberto