Mi chiamo Roberta e sono volontaria ANT da 15 anni.
Come sono diventata volontaria e perché?
Questa è una domanda che mi è stata posta da molte persone con cui sono entrata in contatto in questi anni.
La risposta è semplice e nasce dalla mia esperienza nella malattia, che mi ha colpito 17 anni fa.
Proprio così: mi ammalai di tumore al seno e ai linfonodi e dopo l’esito favorevole dell’operazione e delle cure di chemio e radioterapia, ho deciso che dovevo in qualche modo aiutare le persone che, come me, erano state colpite da questa terribile malattia.
Il mio arrivo in ANT ne è stato la conseguenza ed ho iniziato un percorso molto bello ed appagante, fatto di amicizie e solidarietà.
Ho conosciuto persone speciali, scusate la retorica, ma è la verità, persone buone che usano parte del loro tempo libero dedicandosi agli altri e questo non è sempre scontato.
Ho capito che fare del bene agli altri è fare del bene a se stessi e la mia esperienza in ANT, che ha appena festeggiato a Ferrara 30 anni di vita, è stata una scelta giusta ed importante.
Un ultimo pensiero e ringraziamento va alle volontarie che mi hanno accolto 15 anni fa con amicizia e calore.
Grazie
Roberta.