EVENTO ANNULLATO – A Verona il 29 maggio in Camera di Commercio convegno ANT per professionisti.

EVENTO ANNULLATO

A Verona il 29 maggio in Camera di Commercio convegno formativo ANT
Dalla Famiglia alle Famiglie – Luci e ombre nelle recenti riforme

Sono sempre di più le persone che, nel nostro Paese, conoscono lo strumento del lascito solidale e scelgono di ricordare nel proprio testamento associazioni, Fondazioni ed enti non profit. Si tratta di uno strumento potente che consente alle persone di lasciare la propria impronta nel mondo e alle onlus di dare continuità alla propria mission. Eppure l’Italia resta il fanalino di coda, in Europa, per questo tipo di donazione: se in Inghilterra infatti il 49% dei cittadini sceglie di fare un lascito, nel nostro Paese siamo fermi al 14%.

Fondazione ANT – oggi la più ampia realtà non profit in Italia per le attività gratuite di assistenza medico-specialistica domiciliare ai malati di tumore e di prevenzione oncologica – è impegnata da tempo in attività di divulgazione e sensibilizzazione sul tema del testamento solidale come forma di donazione al Terzo Settore, attraverso momenti di approfondimento dedicati ai cittadini e ai professionisti.

Martedì 29 maggio, dalle 14, nella Sala Aste Giudiziarie della Camera di Commercio (via Porta Nuova, 96) si terrà a Verona la prima edizione del convegno di formazione ANT organizzato con il supporto scientifico pro bono di un comitato di liberi professionisti, il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato, Consiglio Notarile di Verona, Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona, Ordine degli Avvocati di Verona e Camera di Commercio di Verona. Partner tecnico Pacini Giuridica.

Il convegno, dal titolo “Dalla Famiglia alle Famiglie – Luci e ombre nelle recenti riforme”, sarà interamente dedicato all’analisi della cosiddetta Legge Cirinnà (L. 76/2016) che ha introdotto nell’ordinamento italiano gli istituti dell’unione civile tra persone dello stesso sesso e della convivenza di fatto per persone omosessuali ed eterosessuali. Il convegno proporrà un confronto tra professori universitari, avvocati, notai e dottori commercialisti: le nuove forme di unione affettiva saranno analizzate sotto diversi profili, non senza porre in evidenza le lacune di disciplina e gli aspetti irrisolti, anche in tema di successione.

Apriranno i lavori, alle 14.30, le istituzioni con i saluti di Raffaella Pannuti, Presidente Fondazione ANT, Claudia Barbera, Delegata Fondazione ANT – Villafranca di Verona, Alessandro Rigoli, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Verona; Nicola Marino, Presidente del Consiglio Notarile di Verona e i saluti istituzionali dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Verona.

A seguire il notaio prof. Domenico Damascelli, Associato di Diritto Internazionale Privato Università del Salento – Tassinari & Damascelli Studio Notarile, tratterà il tema della nuove famiglie nella dimensione transnazionale; il prof. avv. Antonio Albanese, Associato di Diritto civile – Fondatore di “Lexenia – Formazione legale” si soffermerà sull’istituto dell’unione civile; il Notaio Rosalia Russo interverrà sulla forma della “convivenza di fatto”; l’avv. Alessandro Sartori, Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Avvocati Famiglie e minori (A.I.A.F.) approfondirà “I riflessi patrimoniali dello scioglimento delle unioni affettive”. Chiude il dott. Andrea Alberghini Studio Servidio Dottori Commercialisti con un intervento su “I profili fiscali delle unioni civili e delle convivenze di fatto”

Sul territorio di Verona ANT è attiva dal 1997 con le attività gratuite di assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e di prevenzione oncologica.