Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro ha assegnato un contributo di 10.000€ all’attività di assistenza specialistica domiciliare e gratuita garantita da ANT.

Il sostegno dell’Ente nello specifico equivale a 333 giornate di cura per una persona malata di tumore assistita da ANT nel capoluogo di provincia.

ANT è un ospedale “invisibile” che opera da oltre 30 anni nel nostro territorio, con 102 malati di tumore curati gratuitamente ogni giorno nelle loro case dall’équipe multidisciplinare, composta da 12 professionisti – tra medici, infermieri e psicologi – a disposizione dei pazienti oncologici che ne fanno richiesta con una reperibilità h 24.

A Pesaro e Urbino ANT ha offerto le proprie cure a:

  • 5.853 pazienti oncologici dall’inizio della sua attività fino a fine dicembre 2019;
  • 382 pazienti nell’anno 2019;
  • 51 familiari nel 2019 (destinatari del supporto psicologico).

Anche nel difficile momento dell’emergenza del Covid-19, ANT non ha mai interrotto la sua attività sul territorio e si è subito attivata per dotare il personale dei DPI necessari ad assistere i malati, in regime di sicurezza. Medici, infermieri e psicologi sono stati costantemente operativi. Non solo, proprio nella fase di lockdown sono triplicate le richieste di attivazione d’assistenza domiciliare alla delegazione ANT di Pesaro. Sono inoltre aumentate le richieste di assistenza a domicilio in fase precoce di malattia da parte di pazienti che fanno chemio o radio terapie e che hanno bisogno di cure di supporto ma non possono rivolgersi agli ospedali, o per timore di contagio o per l’impossibilità degli stessi di prendersene cura.

Il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro contribuisce a soddisfare le aumentate richieste di assistenza rivolte ad ANT che è proprio grazie alle donazioni di enti, aziende e privati che può continuare a offrire gratuitamente le cure domiciliari e tutte le terapie palliative e di supporto necessarie ad affrontare in piena dignità le ultime fasi della vita.