Fondazione ANT Italia Onlus

Dona Ora Lavora Con Noi Regali Solidali Bilancio Sociale 5X1000 Charity Point

DONA ORA

Nel giorno più bello un gesto di solidarietà a sostegno di Fondazione ANT

|

Nel giorno più bello un gesto di solidarietà a sostegno di Fondazione ANT
scegliendo uno degli abiti da sposa di alta sartoria donati da aziende del territorio

Due delle future spose potranno aggiudicarsi una crociera offerta da MSC Crociere
e una notte nella storica suite del Grand Hotel Parker’s

Il 16 ottobre, a bordo della MSC World Europa, è stata presentata l’iniziativa solidale di Fondazione ANT Italia Onlus intitolata “Sposa d’aMare” grazie alla quale, per la prima volta, il mondo del wedding incontrerà quello della solidarietà. Basterà scegliere un abito da sposa “solidale” per il giorno del sì e si sosterranno al tempo stesso le attività di assistenza medico specialistica a casa dei sofferenti di tumore e di prevenzione oncologica che ANT porta avanti da tempo sul territorio italiano e in Campania.    Il matrimonio, del resto, rappresenta una tappa importante per la vita di ogni coppia e per una donna la scelta dell’abito da sposa è un momento fondamentale. Perché non trasformare il coronamento del proprio sogno, quindi, in un gesto che porti un sostegno concreto a chi ne ha più bisogno? Grazie alla donazione di abiti da sposa da parte di prestigiosi atelier campani, Fondazione ANT offrirà l’opportunità alle future spose di scegliere un abito sartoriale nuovo, raffinato e realizzato con tessuti di pregio. Con una donazione minima – che varia a seconda dell’abito e resta comunque inferiore al reale valore di mercato dello stesso –  chi sceglie un abito solidale contribuisce a sostenere il lavoro delle equipe mediche di ANT a Napoli e Caserta.

L’iniziativa ha incontrato il sostegno di due importanti partner come MSC Crociere e Grand Hotel Parker’s di Napoli. Permettendo a due delle future spose che sceglieranno un abito ANT, entro febbraio 2024, di aggiudicarsi una crociera offerta da MSC Crociere e una notte nella storica suite del Grand Hotel Parker’s.L’estrazione avverrà il 28 marzo nella sede della delegazione ANT di Napoli. Il progetto è stato illustrato dal delegato di ANT Campania Antonio Imbrogno, che ha sottolineato l’importanza e il valore della rete di solidarietà che si è creata intorno all’iniziativa solidale. “A partire dalle nostre volontarie di Caserta, che hanno incontrato la disponibilità degli atelier, fino al nostro arrivo a bordo di questa nave, abbiamo raccolto l’affetto e la disponibilità di diversi attori del territorio che lo hanno reso possibile. Fare rete e creare network solidali è fondamentale per portare avanti iniziative come queste. In particolare, è centrale il ruolo delle imprese, piccole o grandi che siano, che intraprendono un percorso di responsabilità sociale e restituiscono valore alla comunità in cui operano.”

A fare gli onori di casa a bordo della MSC World Europa il Country Manager Leonardo Massa: “Siamo contenti di ospitare a bordo di MSC World Europa l’evento organizzato dalla Fondazione ANT, da sempre impegnata nell’assistenza domiciliare ai malati oncologici. L’iniziativa unisce moda e solidarietà, offrendo un momento di riflessione sulla necessità di offrire prevenzione e cure specialistiche alle persone affette da tumore. Siamo particolarmente vicini a questo tipo di attività solidali e abbiamo deciso di offrire una crociera su una nave MSC ad una delle spose che sceglierà un abito solidale” Partner di Sposa d’aMare anche il Grand Hotel Parker’s con Federica Bernardo, Pr & Media Relations Officer: “Quando ci è stata proposta questa iniziativa da parte di ANT l’abbiamo subito sposata perché crediamo fortemente che la beneficenza sia “un debito di giustizia non un’opera di misericordia”, come diceva Gregorio Magno. Il Grand Hotel Parker’s, infatti, ha a cuore molte comunità locali e sostiene da anni bambini, giovani e senzatetto attraverso programmi di formazione, di inserimento nel mondo del lavoro, di prevenzione della fame”. Nel corso della conferenza sono stati mostrati alcuni degli abiti da sposa solidali. Tutti i modelli saranno disponibili per una prova gratuita presso il Grand Hotel Parker’s il prossimo 30 ottobre, per prenotarsi è sufficiente andare sul sito ant.it/campania  – dove è consultabile il catalogo – oppure contattare la delegazione ANT Napoli allo 081 6338318 

L’iniziativa Sposa d’aMare ha visto anche il supporto di: Maurizio di Domenico Artista Fotografo, Team Leo Parrucchieri e la società di eventi Millimetrica srl

Profilo Fondazione ANT Italia ONLUS

Nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS – la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite – ha curato oltre 155.000 persone in 11 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria). Ogni anno oltre 10.000 persone vengono assistite nelle loro case da équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia. Sono complessivamente 484 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN ISO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l. e nel 2016 ANT ha sottoscritto un Protocollo d’intesa non oneroso con il Ministero della Salute che impegna le parti a definire, sostenere e realizzare un programma di interventi per il conseguimento di obiettivi specifici, coerenti con quanto previsto dalla legge 15 marzo 2010, n. 38 per l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente 245.000 pazienti in 88 province italiane. Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e a bordo dei due Ambulatori Mobili – BUS della Prevenzione. I mezzi, dotati di strumentazione diagnostica, consentono di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. ANT opera in Italia attraverso 100 delegazioni e 58 “da Cuore a Cuore – Charity Point” (luoghi rivolti alla raccolta fondi, ma anche allo sviluppo di idee, progetti e relazioni), dove la presenza di volontari è molto attiva. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di sensibilizzazione. Prendendo come riferimento il 2022, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati (41%) al contributo del 5×1000 (16%) a lasciti e donazioni (13%). Il 15% di quanto raccoglie deriva da fondi pubblici. Uno studio condotto da Human Foundation sull’impatto sociale delle attività di ANT, ha evidenziato che per ogni euro investito nelle attività della Fondazione, il valore prodotto è di 1,90 euro. La valutazione è stata eseguita seguendo la metodologia Social Return on Investment (SROI). L’indagine è stata ripetuta tra il 2020 e il 2021 basandosi sulla Teoria del cambiamento. La ricerca, realizzata sempre da Human Foundation, rileva come a ogni euro investito negli ODO-ANT corrispondano circa 5 euro di beneficio (stime effettuate su valori medi, per un periodo di assistenza di 4 mesi): secondo i vari indicatori, infatti, i benefici economici a favore di assistiti, caregiver e SSN sono di oltre 7 mila euro in media per assistito, a fronte di circa 1.500 euro di costo medio per ANT.  ANT è la 9^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5×1000 nella categoria del volontariato. Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).



Profilo Fondazione ANT Italia ONLUSNata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS – la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite – ha curato oltre 155.000 persone in 11 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria). Ogni anno oltre 10.000 persone vengono assistite nelle loro case da équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia. Sono complessivamente 484 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN ISO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l. e nel 2016 ANT ha sottoscritto un Protocollo d’intesa non oneroso con il Ministero della Salute che impegna le parti a definire, sostenere e realizzare un programma di interventi per il conseguimento di obiettivi specifici, coerenti con quanto previsto dalla legge 15 marzo 2010, n. 38 per l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente 245.000 pazienti in 88 province italiane. Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e a bordo dei due Ambulatori Mobili – BUS della Prevenzione. I mezzi, dotati di strumentazione diagnostica, consentono di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. ANT opera in Italia attraverso 100 delegazioni e 58 “da Cuore a Cuore – Charity Point” (luoghi rivolti alla raccolta fondi, ma anche allo sviluppo di idee, progetti e relazioni), dove la presenza di volontari è molto attiva. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di sensibilizzazione. Prendendo come riferimento il 2022, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati (41%) al contributo del 5×1000 (16%) a lasciti e donazioni (13%). Il 15% di quanto raccoglie deriva da fondi pubblici. Uno studio condotto da Human Foundation sull’impatto sociale delle attività di ANT, ha evidenziato che per ogni euro investito nelle attività della Fondazione, il valore prodotto è di 1,90 euro. La valutazione è stata eseguita seguendo la metodologia Social Return on Investment (SROI). L’indagine è stata ripetuta tra il 2020 e il 2021 basandosi sulla Teoria del cambiamento. La ricerca, realizzata sempre da Human Foundation, rileva come a ogni euro investito negli ODO-ANT corrispondano circa 5 euro di beneficio (stime effettuate su valori medi, per un periodo di assistenza di 4 mesi): secondo i vari indicatori, infatti, i benefici economici a favore di assistiti, caregiver e SSN sono di oltre 7 mila euro in media per assistito, a fronte di circa 1.500 euro di costo medio per ANT.  ANT è la 9^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5×1000 nella categoria del volontariato. Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).