Eventi 2020

Salute e qualità della vita a Taranto: al via il ciclo di incontri dal Dal 29 al 31 gennaio le questioni ambientali saranno le protagoniste presso la Sala Convegni del Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL di Taranto, in Via Ss Annunziata.
L’associazione A Sud Onlus, insieme al Comitato Cittadini E Lavoratori Liberi E Pensanti hanno organizzato un ciclo di incontri su salute, ambiente e qualità della vita che vedranno protagonisti studiosi e studiose, la cittadinanza tutta, i comitati e le associazioni che a#Taranto, in Puglia e nel resto di Italia ogni giorno affrontano problematiche ambientali che mettono a rischio la loro salute e la loro stessa vita.
Un ciclo di tre appuntamenti sono organizzati nell’ambito del progetto “Salute e qualità della vita a Taranto” dal partner di progetto A Sud, con la collaborazione di Csv Taranto.
  • GIOVEDì 16 APRILE, ore 18:30 – Le comunità sacrificate e la Pandemia: come le vulnerabilità mai sanate mettono in ginocchio i territori.
    In questo appuntamento il professor Gianni Tognoni, Epidemiologo e presidente del Tribunale permanente dei popoli, discuterà con i membri dei comitati territoriali tarantini e bresciani dell’impatto dell’epidemia sulle comunità che affrontano già emergenze sanitarie mai sanate. (https://www.facebook.com/events/270734597262786)
  • GIOVEDì 23 APRILE, ore 18:30 – Inquinamento e pandemie: l’aria che respiriamo ci sta ammazzando?
    In questo appuntamento interloquiremo con il Professor Gianluigi De Gennaro, del Dipartimento di Biologia dell’Università e tra gli autori del Position Paper realizzato dalla Società Italiana di Medicina Ambientale “Relazione circa l’effetto dell’inquinamento da particolato atmosferico e la diffusione di virus nella popolazione”.
  • GIOVEDì 7 MAGGIO, ore 18:30 – Poteva andare meglio: lo stato di salute della Sanità Pubblica alle prese con l’epidemia. Ne parleremo con Giuliana Battagin, Infettivologa e medico all’ospedale di Vicenza, testimone della crisi e decadenza del sistema sanitario nazionale negli ultimi anni. Assieme a lei altri esperti approfondiranno il legame tra processi di privatizzazione e destrutturazione dell’intervento pubblico con particolare riferimento all’intervento sulle malattie infettive e su patologie connesse alla degrado ambientale.