Posizioni aperte

MEDICI SPECIALISTI IN CURE PALLIATIVE_ ATTIVITÀ DOMICILIARE

Fondazione ANT cerca medici specialisti in Cure Palliative da inserire nelle èquipe multidisciplinari socio-sanitarie di assistenza domiciliare che operano all’interno della rete locale di Cure Palliative, nelle sedi di Bari, Lecce, Taranto e Verona.
Fondazione ANT Italia ONLUS è la più ampia realtà non profit per l’assistenza domiciliare specialistica ai malati di tumore e si prende cura ogni anno di circa 10.000 persone in maniera completamente gratuita.
Il profilo dei candidati deve avere almeno uno dei requisiti seguenti:

  • Specialità in Anestesia e Rianimazione, Ematologia, Geriatria, Malattie Infettive, Medicina Interna, Neurologia, Oncologia e Radioterapia;
  • Esperienza almeno triennale (al 27/12/2013) nel campo delle cure palliative (in una struttura pubblica o privata accreditata);

Il diploma di Master in Cure Palliative costituisce un elemento curriculare di preferenza.
La collaborazione è di tipo libero professionale preceduta da un periodo di formazione.
I candidati devono essere in possesso della patente B e automuniti.
È preferibile essere residenti nella medesima provincia della sede di lavoro.
Predisposizione al lavoro interprofessionale e d’équipe, elevata motivazione, buone capacità comunicativo- relazionali e di gestione di situazioni cliniche e assistenziali complesse.
Completano il profilo disponibilità e flessibilità.
Chi fosse interessato può inviare il proprio CV dettagliato: formazione@ant.it


MEDICO SPECIALISTA IN CURE PALLIATIVE:

Fondazione ANT Delegazione Umbria cerca un medico specialista in Cure Palliative – 1. discipline equipollenti, anestesiologia e riaminazione, ematologia, geriatria, malattie infettive, medicina interna, neurologia, oncologia, pediatria e radioterapia; 2. professionisti che abbiano maturato al 27/12/2013 un’ esperianza almeno triennale in campo delle Cure Palliative (in una struttura pubblica o privata accreditata) – per attivare in Umbria il servizio di assistenza domiciliare ai malati oncologici che ANT porta avanti in 9 regioni.-Fondazione ANT Italia ONLUS è la più ampia realtà non profit per l’assistenza domiciliare specialistica ai malati di tumore e si prende cura ogni anno di 10.000 persone in maniera completamente gratuita.
Chi fosse interessato può inviare il proprio CV dettagliato: formazione@ant.it
Sede di lavoro: regione Umbria.


N°4 FUNDRAISING MANAGER:

Contratto offerto: a tempo determinato di 3 anni

Sedi Lavorative:  Pesaro e Taranto.

Per dichiarazione di interesse:

  • inviare il proprio C.V.
  • una breve lettera di presentazione in cui evidenziare le motivazioni e come le competenze e le esperienze pregresse del candidato sono in linea con il profilo ricercato
  • i nominativi ed i contatti di 3 referenti

Le candidature dovranno essere inviate alla mail: info.promozione@ant.it specificando nell’oggetto del messaggio: “ selezione FM – sede di lavoro – nome – cognome”

La figura che ricerchiamo è il Fundraising Manager. Questa figura riporterà direttamente alla Direzione Promozione Nazionale e lavorerà in stretto raccordo con gli omologhi della Fondazione.

AMBITO OPERATIVO ED OBIETTIVI DEL RUOLO:

L’ambito professionale è molto ampio, è una figura multidisciplinare, animatore-progettista del territorio all’interno di piani di sviluppo. Per fare “società” deve coinvolgere gli attori sul territorio nella realizzazioni di progetti di sviluppo finalizzati a “creare valore” locale.

Promuovere, rendere concrete e valorizzare le opportunità di crescita di una comunità locale e garantire efficacia ed efficienza alla spesa in particolare sul piano della “qualità” e dell’innovazione dei servizi e dei prodotti e nei sistemi di comunicazione aggregando i “players” del territorio.

Il F.M. Avrà competenza sulle seguenti aree di lavoro/attività: l’acquisizione e la fidelizzazione dei donatori (individui, aziende, istituzioni) e l’ingaggio ed i coordinamento di volontari

La principale sfida che il F. M. dovrà affrontare per i prossimi 2 anni è accrescere in modo rilevante il numero di donatori che si mobilitano in supporto dei servizi erogati dalla Fondazione, in particolar modo dell’assistenza domiciliare oncologica, ingaggiandoli e mantenendo alto il loro interesse e livello di impegno.

PRINCIPALI TERMINI DI RIFERIMENTO:

  • Conosce le opportunità di finanziamento dei progetti e delle “buone cause” in ambito nazionale, sia pubbliche che private che di fondazioni ed aziende, sa gestire il “project financing” e costruire un progetto e relativo start up
  • sa gestire il public speaking ed il writing, organizzando presentazioni e “packaging” efficaci per i donors.
  • E’ in grado di definire la mappa degli stakeholder e dei principali erogatori e di finalizzare programmi e progetti mirati per il lor coinvolgimento e la loro fidelizzazione
  • Sa presentare progetti e reperire fondi con le fondazioni bancarie, istituzioni, corporate e grant making focalizzate sul territorio.
  • Si occupa di confezionare la presentazione della proposta progettuale agli enti erogatori nel modo più attento sia negli aspetti formali (documentazione, aderenza) che in quelli sostanziali (innovatività del progetto, previsione di impatto, budget e work package coerenti)
  • Da le linee guida di progettazione al gruppo
  • Imposta il budget del progetto
  • Gestisce la rendicontazione economico – finanziaria del progetto
  • gestisce coordinamento, monitoraggio e valutazione dei progetti
  • Stabilisce nessi tra progetti e processi di sviluppo, anche seguendo le valutazioni ex -post
  • Sa utilizzare il crowdfunding per lo sviluppo di progetti ed eventi
  • Sa gestire piccoli, middle e major donors attraverso le tecniche DEM ed il MKT data base
  • sa gestire il fundraising su lasciti testamentari
  • E’ in grado di organizzare eventi di comunicazione e raccolta fondi
  • supporta le campagne verificandone la sostenibilità

PRINCIPALI REQUISITI E COMPETENZE TECNICHE RICHIESTE:

  • esperienza pluriennale nello sviluppo e gestione  e coordinamento di attività di marketing e raccolta fondi.
  • Orientamento al risultato
  • capacità manageriale
  • Abilità di lavorare in modo indipendente e collaborativo
  • Attitudine al lavoro in strutture complesse
  • Sviluppata capacità di relazione pubblica e public speaking
  • Capacità analitica e rigore
  • Capacità di gestione e motivazione di team di lavoro complessi e articolati
  • motivazione, flessibilità ed una attitudine spiccata al problem solving
  • ottima capacità di gestione dello stress
  • Conoscenza degli aspetti strategici e di innovazione del fundraising
  • Interesse e conoscenza del mondo no profit e delle organizzazioni internazionali.